Utilizzo delle PEC e impieghi vantaggiosi per le comunicazioni massive

Martedì 16 Novembre 2021

La posta elettronica certificata (PEC) è un particolare tipo di posta elettronica che ha in quel “certificata” la sua peculiare caratteristica, in quanto permette di dare a un messaggio lo stesso valore legale di una tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento, garantendo così la prova dell’invio e della consegna.

Il mittente della PEC, infatti, riceve dal gestore di posta una ricevuta che costituisce la prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio e dell’eventuale documentazione allegata, con precisa indicazione temporale.

L’istituzione della PEC, parificata alla notifica a mezzo posta, risale a ben 16 anni fa (con D.Lgs. n. 82/2005 – Codice dell’Amministrazione Digitale). A tutt’oggi è un sistema esclusivo nel panorama europeo.

La PEC è obbligatoria per imprese, pubbliche amministrazioni e liberi professionisti.
In ogni modo, visti i vantaggi che offre e il costo contenuto, sempre più cittadini divengono titolari di una casella PEC, pur non essendo obbligati ad averne una.  

 

Comunicazioni massive tramite PEC: come realizzarle?

Un utilizzo molto importante e vantaggioso è impiegare la PEC per comunicazioni massive, in sostituzione appunto dell’invio di numerose raccomandate con ricevuta di ritorno. Questo è un servizio necessario in ambito aziendale, associativo e per molti enti (ad esempio Comuni).

Perché molto vantaggioso rispetto a una raccomandata?
Principalmente è un metodo di gran lunga più economico e decisamente più rapido in tutte le sue fasi (composizione, invio e notifica).

Unico vincolo è che per poter inviare comunicazioni massive tramite PEC è indispensabile avvalersi di un articolato sistema informatizzato, appositamente sviluppato, che consenta:

  • comunicazioni personalizzate (sia del messaggio, che dell’allegato)
  • invio programmato e massivo (anche a migliaia di destinatari)
  • importazione dei destinatari da altre comunicazioni
  • tracciamento e analisi dei risultati di invio
  • gestione delle ricevute di accettazione e consegna

Quest’ultimo aspetto, in particolare, è assolutamente indispensabile e vantaggioso, in quanto sarebbe impossibile su grandi numeri controllare a mano le ricevute di accettazione e consegna.

In pratica, quindi, è necessario dotarsi di uno strumento che in modo veloce e automatizzato riesca a compiere tutte le operazioni elencate, in modo da soddisfare le molteplici esigenze.

Per le PA sorge anche un’altra esigenza collegata a questo argomento: protocollare in modo informatizzato le PEC inviate. Esigenza che, in caso di invii massivi, non è facile soddisfare se non integrando anche il sistema di gestione del protocollo.

Attualmente sul mercato non sono molti i sistemi che offrono questi servizi, soprattutto in modo integrato e proposti come servizi online, in una logica di completo outsourcing, e alla portata anche di una piccola PA

 

Anna Guglielmi 

Contattaci ora






Acconsento al trattamento dei miei dati al solo scopo di essere contatto in merito ai vostri servizi elencati nella mia richiesta.

Desidero essere informato anche via email su tutte le novità dei servizi che proponete.


Prova un'altra immagine